Recensione socialcosara

volantino icnotro trento
“Gentile Paola, non posso essere presente vista la distanza (vivo a Roma, anche se per quasi 5 anni ho vissuto a Verona e frequentato le tue zone) e non ti prefo, quello l’ha fatto come io non saprei la Costanza Miriano. Però, nei miei limiti, ti recensisco. Ho comprato il tuo libro in versione kindle e l’ho letto, senza sapere bene cosa aspettarmi, complice un po’ anche il titolo.
Bene, se c’è una cosa che non mi piace, sono i libri eccessivamente apologetici, dove vengono descritte vite di santi o beati o semplici cristiani che … sono proprio santi: qualunque cosa loro capiti, hanno sempre lo sguardo al Cielo, non dubitano mai, soffrono in silenzio. E non mi piacciono non perché santi o beati o cristiani del genere non esistono ma perché, così descritti, sono un po’ irreali, meno vivi, meno veri (ed anche perché costituiscono un modello irraggiungibile per molti, certo per me). E dunque, questi testi risultano alla fine poco utili.
Bene, il libro di Paola non è nulla di tutto ciò. E’ un libro vero e vivo. Paola non si descrive come una santa ma, con ironia e vivacità di stile, ci presenta il ritratto di una donna vera. Di una cristiana vera. Come potrebbe essere mia moglie o una sorella di comunità (seguo da qualche anno il cammino neocatecumenale).
Una donna con le sue forze e le sue debolezze, con le sue speranze di bambina non tutte realizzate, con i suoi dolori, con le sue molte gioie. Come è capitato anche a me, ha sperato a lungo in un miracolo, miracolo che per ora (è importante la precisazione: PER ORA) non è avvenuto. Ha riso e ha pianto; chiede spesso Fino a quando, Signore?, si dispera, dispera alle volte. Ma alla fine, si rialza. Crede e si affida, vadano le cose come debbono andare. Un libro che ti fa sentire meno solo, che ti apre uno squarcio su una splendida famiglia che soffre e gioisce e cresce nella fede. Che ha problemi come i tuoi e anche più seri ma riesce ad affrontarli in modo disarmante, con un abbandono totale a chi solo può essere nostra roccia e salvezza. Potrei citare vari passi del libro, ma toglierei il piacere della lettura. Che dire? Un libro da consigliare, leggere e regalare. E un grazie a Paola per avermi fatto riflettere e pensare.”
Giuseppe Boncaldo
Annunci

One thought on “Recensione socialcosara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...